UCCIDE IL MARITO, POI LO FA A PEZZI E LO CUOCE (MA ALMENO NON LO MANGIA)

Sembra l’inizio (o la fine) di un film noir, ma è ciò che è successo in Cina. La donna era stanca degli abusi domestici e ricorre e decide di farlo fuori, a modo suo.

Siamo in Cina. Stanche dei continui abusi, mamma e figlia decidono di reagire. L’uomo è stato torturato per diversi giorni, privato di acqua e cibo e infine inevitabilmente ucciso.

 

cannibalismo

Alle donne non restava che eliminare le prove e a tale scopo sono ricorse alla ricetta più classica: hanno tagliato a pezzi il corpo della (a quel punto) vittima, per poi bollire le varie parti.

Probabilmente nessuno le avrebbe scoperte se non fosse che, presa dai sensi di colpa, la madre di famiglia ha deciso di consegnarsi spontaneamente alle autorità.

(Fonte Il Messaggero)

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Close
Supporta Occhio sul Web
Seguici sul tuo social newtork preferito e buona navigazione ;)