IL FIGLIO DI WILL SMITH: “LA SCUOLA RENDE STUPIDI”. COME DARGLI TORTO?

Jaden Smith con confusi cinguettii cerca di spiegare il perché, secondo lui, senza la scuola saremmo tutti più intelligenti.

Affermazioni infantili del giovane figlio di Will Smith, che, su Twitter, si sfoga contro il sistema scolastico. Ne riportiamo alcune che ci sembrano particolarmente interessanti:

La scuola è lo strumento per fare un lavaggio del cervello ai ragazzi.

Se nel mondo ognuno lasciasse la scuola, avremmo una società molto più intelligente.

E ancora

Se i neonati potessero parlare, sarebbero le persone più intelligenti al mondo.

 Jaden Smith buffo

Insomma, secondo il giovane attore, la scuola, invece di fornire i mezzi per capire il mondo, sarebbe invece un ostacolo per un migliore sviluppo cerebrale.

Tutte le testate lo hanno chiaramente ridicolizzato per tali affermazioni, ma noi vogliamo spezzare una lancia a suo favore e tentare di interpretare il senso di tali bislacche affermazioni.

Forse il giovane ragazzo vuole dirci che la scuola insegna solo a leggere il mondo come la società vuole che lo vediamo, rendendoci invece ciechi di fronte ad una realtà che da adulti istruiti non riusciamo più a cogliere?

Magari è un senso proustiano di “tempo perduto”, una spessa cortina di schemi e pregiudizi che la scuola non fa che ratificare brutalmente, costringendo i virgulti entro fili di ferro, piegandoli al volere dello stato dirigente.

Sì, siamo sicuri che il piccolo Jaden intendesse dire, con le sue brevi parole, esattamente questo. Nessuno lo ha capito però, forse perché tutti hanno studiato troppo…

(di G. Benvenuti)

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Close
Supporta Occhio sul Web
Seguici sul tuo social newtork preferito e buona navigazione ;)