GETTITO DEL TABACCO IN FORTE CALO, PROBABILE TASSA SULLE SIGARETTE ELETTRONICHE

TASSA SU SIGARETTE ELETTRONICHENei primi due mesi del 2013 il gettito derivante dalla vendita del tabacco è calato di ben 132 milioni di euro (-7,6%), andando dai 1739 milioni dello stesso periodo del 2012 ai 1607 milioni di oggi.

Le ragioni di questo calo si possono imputare a molteplici fattori: un aumento del contrabbando di sigarette del 300% negli ultimi 4 anni, la crisi che porta meno soldi nelle tasche degli italiani e soprattutto il mercato delle sigarette elettroniche che è in costante espansione.

Si stima che ben il 40% della perdita del gettito sia dovuta alle sigarette elettroniche, una tendenza che preoccupa molto, perché se è vero che la perdita è minima rispetto al gettito totale, questa perdita riguarda solo i primi 2 mesi del 2013, se questa tendenza dovesse continuare a protrarsi per tutto l’anno sarebbe davvero un problema per le casse dell’erario.

Una possibile soluzione sarebbe l’introduzione di una tassa ad hoc sulle ricariche delle sigarette elettroniche, ad oggi non ci sono notizie ufficiali da parte dell’Agenzia delle entrate ma questa voce potrebbe rivelarsi fondata.

Notizie ufficiali oppure no, anche solo ventilare l’idea di una particolare pressione fiscale sulla sigaretta elettronica, pone dubbi su quanto sia poco allettante, per le aziende  internazionali, investire in Italia. Se avete una buona idea e pensate di farci un bel po’ di soldi scappate! Prima o poi lo Stato si inventerà una tassa speciale tutta per voi.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Close
Supporta Occhio sul Web
Seguici sul tuo social newtork preferito e buona navigazione ;)