TENTA UN GUINNESS RECORD, MA MUORE APPESO PER I CAPELLI

Uno stuntman è morto ieri durante un tentativo di fare il record del mondo, mentre cercava di attraversare un fiume su un cavo appeso solo per i capelli.

STANT MAN MUORE

Lo stant man (o daredevil per alcuni)  Sailendra Nath Roy, di 50 anni, stava tentando di battere il suo strano record di attraversamento di un fiume appeso per i capelli. A metà strada la sua criniera si è bloccata nel carrello della corda ed è rimasto appeso in aria per circa mezz’ora.

Nei disperati tentativi di liberarsi, si pensa che Roy, non più giovanissimo, abbia subito un grave arresto cardiaco e  sia morto. Roy, un agente della West Bengal Police, deteneva già il record mondiale per la maggiore distanza percorsa appeso per i capelli ad un cavo.  Circa 1.000 persone lo stavano guardando mentre cercava di battere il record sul fiume Teesta a Darjeeling,a quasi 3.000 metri di altezza sul livello del mare, quando lo strano l’incidente è successo.

GUARDA IL VIDEO

I media locali hanno detto che poi ha subito un grave arresto cardiaco. I soccorritori lo hanno portato giù dal Coronation Bridge circa 45 minuti più tardi. E’ stato portato in un vicino ospedale, ma è stato dichiarato morto all’arrivo. Gli spettatori hanno detto che inizialmente non erano riusciti a capire il signor Roy era in difficoltà a causa degli applausi provenienti dalla folla.Lo stuntman aveva ottenuto diversi record mondiali per la sua capacità di fare le traversate appeso per i capelli, ma non solo. Lo scorso anno ha attirato l’attenzione mondiale quando ha trascinato un treno di 42 tonnellate per 2 metri e mezzo. Il commissario di polizia K. Jairaman ha detto Roy non aveva chiesto il permesso necessario per tentare il record, aggiungendo che non era in servizio al momento della sua morte.

Sailendra-Nath-Roy3

Close
Supporta Occhio sul Web
Seguici sul tuo social newtork preferito e buona navigazione ;)