POVIA CONTRO CECILE KYENGE: COSI’ L’ITALIA ANDRA’ IN MANO AI CINESI

povia-620x350Povia non l’ho mai potuto soffrire. Mi è stato sulle palle dalla prima volta che l’ho visto rosicchiarsi la sua fetta di pubblico dall’emozione facile, con le stomachevoli note di “Quando i bambini fanno oh“. Per non parlare poi di “Luca era gay” il cui senso che ci vedo è stato magistralmente spiegato dalla reinterpretazione di Elio: “Luca era gay, però adesso è guarito”.

Qualche giorno fa si esprime su Facebook, stuzzicato da una fan, per commentare la politica del nuovo Ministro per l’integrazione Cecile Kyenge.

Le affermazioni che scrive, non solo le ho trovate aberranti, ma mi hanno anche destato il sospetto che le sue canzoni, per quanto brutte, non le abbia nemmeno scritte lui. Ecco come il Poeta si esprime nella sua dialettica da scuole dell’obbligo non terminate:

povia dichiarazione 1

 

povia facebook

 

Manco che gli si possa dire: “Torna a cantare!”

(di G. Benvenuti)

Close
Supporta Occhio sul Web
Seguici sul tuo social newtork preferito e buona navigazione ;)