ORA LEGALE: IL GIOCO VALE LA CANDELA?

La notte del 30 marzo 2013 dormiremo tutti un’ora di meno. Alle 2 gli orologi verranno spostati avanti  e la mattina del 31 ci sveglieremo più assonnati. Per fortuna sarà domenica. Ma perché questo supplizio che va avanti ormai da più di 40 anni?

Sulla motivazione legata al risparmio energetico la ricerca si divide: alcuni parlano di un risparmio di circa 90 milioni di euro, mentre altre fonti, ad esempio il National Bureau of Economic Research, affermano invece che il conseguente maggiore utilizzo di aria condizionata compensa e supera abbondantemente quanto risparmiato in termini di luce artificiale.

Ma non è solo una questione di soldi ed ecologia però. Avere sulla pelle un’ora in più di raggi solari porta benefici alla salute, anche quella psicologica. Uscire dall’ufficio e trovare ancora molta luce ci rende più attivi e ci regala la sensazione di poter “vivere di più”. Le statistiche dimostrano che le persone cominciano a praticare più sport ed a dedicare maggiore tempo allo shopping con un’ora di sole in più a disposizione.

Anche in questo caso però le opinioni sono controverse. Alcune fonti attribuirebbero all’ora legale un’alterazione dannosa del ciclo naturale sonno-veglia, con effetti tutt’altro che benefici per il nostro fisico.

Insomma, come in ogni cosa, è vero tutto ed il contrario di tutto e ognuno è quindi libero di dire la sua, anche voi, rispondendo al nostro sondaggio.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Close
Supporta Occhio sul Web
Seguici sul tuo social newtork preferito e buona navigazione ;)