LA FAMIGLIA JACKSON DENUNCIATA DALL’EX COREOGRAFO DEL CANTANTE

Anche da morto Michael Jackson sembra non avere pace. Il suo ex coreografo Wade Robson, che nel 2005 lo aveva difeso dall’accusa di abusi sessuali, ora cambia idea e denuncia gli eredi proprio per questo motivo.

 jackson

 Nel 2005 Robson aveva difeso Michael Jackson in un processo per abusi sessuali su minori. “Ha cambiato per sempre il mondo e, in maniera molto più personale, la mia vita. Lui è il motivo per cui ballo, per cui faccio musica e uno dei motivi principali per cui credo alla bontà del genere umano. È stato mio amico per 20 anni. La sua musica, i suoi movimenti, le sue parole di ispirazione e incoraggiamento e il suo amore incondizionato vivranno dentro di me per sempre. Mi mancherà tantissimo, ma so che adesso è in pace, è starà incantando il paradiso con una melodia e un moonwalk.” Questo quanto rilasciato dal coerografo in un intervista di quasi 5 anni fa.

Robson conosceva il cantante da quando aveva poco più di 5 anni, e dai 7 ai 14 aveva dormito spesso a casa di Michael. Al processo lo aveva difeso dichiarando di non essere mai stato molestato dal cantante, mentre la donna di servizio, Blanca Francia, aveva dichiarato dia aver visto i due fare la doccia assieme…. Che qualcuno stesse mentendo era certo.

Oggi comunque, la stessa persona ha denunciato gli eredi del patrimonio della popstar e non è ancora chiaro di quale cifra si parlerà per un eventuale risarcimento danni. Non ci si spiega davvero il motivo di tale schizofrenico voltafaccia, ma, molto spesso, i soldi fanno questo effetto.

 

Close
Supporta Occhio sul Web
Seguici sul tuo social newtork preferito e buona navigazione ;)