CONTESTA LA BOLDRINI, TROVA LA POLIZIA A CASA

laura-boldrini
Guai per un blogger emiliano, Alessandro M., che, dopo aver pubblicato sul suo blog, Facebook e Twitter una foto-beffa del presidente della Camera Laura Boldrini, si è visto arrivare la polizia postale di Bologna in casa. E l’ha invitato a togliere l’immagine.

L’episodio si iscrive in quella che ormai sembra essere diventata una vera e propria crociata del Presidente della Camera al fine di tutelare la propria immagine sul web. L’inizio della vicenda si deve alla pubblicazione di foto false di Laura Boldrini senza veli in una spiaggia di nudisti. La finta paparazzata, una bufala attuata con l’aiuto di photoshop, risale a un mese fa, ed aveva adirato non poco la terza carica dello stato. Subito era scattato un blitz della polizia postale che aveva costretto il giornalista Antonio Mattia – presunto autore del misfatto – ad oscurare le immagini sul web ed a subire l’iscrizione nel registro degli indagati da parte dei pubblici ministeri.

Stessa sorte sembra aver subito ieri Alessandro M.. La Polizia Postale gli ha imposto di rimuovere l’immagine della Boldrini e a avviato un’indagine contro di lui per diffamazione.

Chi sarà il prossimo?

 

 

Close
Supporta Occhio sul Web
Seguici sul tuo social newtork preferito e buona navigazione ;)