OUTING DELLA SANTANCHE’: SONO LESBICA E MANTENGO DUE DONNE

“Mantengo due ragazze in difficoltà, le ospito a mangiare a casa mia: cosa vuol dire?” Così la pasionaria del Pdl ospite di ‘Servizio pubblico’, controbatte polemicamente a Marco Travaglio mentre in studio si parla del caso Ruby e delle frequentazioni tra Berlusconi e le “olgettine”.

Ieri sera, giovedì 16 maggio 2013, su La7 è andato in onda un nuovo appuntamento con Servizio Pubblico, il talk show politico ideato e condotto da Michele Santoro, una puntata che rimarrà negli annali per il “coming out” dell’esponente Pdl Daniela Santanchè che ammette: “Sono lesbica”.

Ma quello della pasionaria azzurra è solo un “outing polemico”: “Sono lesbica. Mantengo due giovani ragazze in difficoltà, le ospito a mangiare a casa mia.” Con queste parole l’ex sottosegretario ha risposto alle accuse di Marco Travaglio.

 

Una puntata particolarmente scoppiettante quella di Servizio Pubblico di ieri, proprio grazie alla presenza della Santanché, che molto spesso è protagonista di accesi confronti dialettici, specie se ci metti insieme un Santoro o un Travaglio.

Abituata a fare la voce grossa e a divorare i suoi avversari, ieri l’esponente Pdl ha trovato pane per i suoi denti e più volte si è trovata in difficoltà con Travaglio. D’altronde, difendere Berlusconi non è certamente un’impresa semplice, l’ex ministro ieri ce l’ha messa tutta giocando anche la carta del sarcasmo.

 

Close
Supporta Occhio sul Web
Seguici sul tuo social newtork preferito e buona navigazione ;)