DALL’INDIA ECCO L’INTIMO ANTISTUPRO

 

intimo-antistupro-elettrico

Tre studenti indiani di ingegneria, spinti gli ultimi di episodi di violenza contro le donne in India, hanno inventare un dispositivo anti-stupro per proteggere le donne. Dopo il Rapex, prodotto antistupro a forma di tubo, ecco un apparecchio che, collegato agli indumenti intimi nella zona del petto (la prima che, secondo le statistiche, viene presa di mira in caso di tentativo di stupro), è in grado di colpire l’aggressore con una scossa elettrica da 3.800 kilovolt. L’apparecchio, che si attiva grazie a un sensore di pressione, è dotato anche di moduli gps e gsm, così da inviare automaticamente un sms con richiesta di soccorso.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Close
Supporta Occhio sul Web
Seguici sul tuo social newtork preferito e buona navigazione ;)