LE 5 MALEDIZIONI PIÙ FAMOSE LEGATE ALLA MUSICA

Intorno alla musica girano miriadi di leggende: canzoni che se ascoltate al contrario recitano delle preghiere, patti con il diavolo, canzoni che portano sfiga e la maledizione del numero 27.

Grazie al sito Attualissimo.it che come sempre traduce le genialate di oddee.com, ci concentriamo in questo articolo proprio sulle maledizioni. A voi decidere se possano essere solo casi sfortunati o se dietro possa esserci qualcosa di più inquietante.

 

#1 numero 27

malediazioni musicali

 

Benvenuti al Club 27, il mio nome è Janis… Questa è la presunta “maledizione” con cui molte persone hanno familiarità. Conosciuta anche come “Club 27″, si riferisce all’età che avevano molti dei più amati musicisti della musica contemporanea quando sono morti, tra i quali spiccano appunto Janis Joplin, Jimi Hendrix, Brian Jones dei Rolling Stones, Kurt Cobain, Robert Johnson e, da poco, la grande Amy Winehouse.

 

#2 La maledizione di “My Way” al karaoke

frank sinatra canta

My Way” è una canzone famosissima scritta da Paul Anka ed interpretata da Frank Sinatra. Tuttavia, la sua interpretazione da parte di una persona qualunque al karaoke nelle Filippine è stata identificata con la morte. Infatti tante persone sono morte lì dopo aver cantato quella canzone. Alcuni dicono che la popolarità della canzone, insieme all’atmosfera aggressiva che si respira nei club locali, e non la canzone in sé, abbia portato alla commissione di tanti omicidi. Ad ogni modo, molti bar hanno deciso di non correre alcun rischio e hanno tirato fuori My Way dai loro grandi raccoglitori blu che contengono i testi delle canzoni da cantare al karaoke.

 

#3 La maledizione della canzone “Gloomy Sunday”

Può una canzone essere così triste e deprimente da incoraggiare le persone a uccidere se stesse? Questa è la teoria che sta dietro la maledizione della canzone “Gloomy Sunday”. La canzone, scritta dagli ungheresi Rezs Seress e Ladislao Javor, è stata controversa fin dall’inizio, legata al suicidio della fidanzata di Seress. Quando è stato rilasciata in Ungheria nel 1933, le autorità hanno registrato un aumento del numero di suicidi a livello nazionale. La canzone è stata incisa anche da Paul Robeson e, la versione più famosa, da Billie Holiday nel 1941. Ogni volta che è stata rilasciata, è stata ritenuta responsabile di un piccolo aumento del tasso di suicidi. Anche lo stesso Seress, che scrisse la canzone, si è suicidato. Al giorno d’oggi, non crediamo una canzone possa essere effettivamente maledetta,giusto? Ascoltate, dunque, la versione di Billie Holliday che vi abbiamo proposto, ma tenetevi per sicurezza lontano da qualsiasi arma o da finestre .

 

#4 La maledizione del musical Spider Man: Turn Off The Dark

musical spider man

Abbiamo parlato di maledizioni musicali, ma che dire di un musical maledetto? Si tratta di Spider Man: Turn Off The Dark , il famigerato, e alcuni dicono maledetto, musical di Broadway. Aveva tutto: il direttore musicale del musical de Il Re Leone, la canzone d’autore degli U2, e un famoso supereroe dei fumetti. Tuttavia, si è rivelato essere una ricetta per (multipla) per attirare calamità. Quattro persone distinte sono rimaste ferite durante le prove, il direttore è stato licenziato, ed è costato circa 65 milioni di dollari, diventando il musical più costoso di sempre. Ma forse non è così maledetto, dopo tutto, dal momento che ha realizzato buoni incassi nonostante le recensioni orrende.

 

#5 La maledizione della Nona

beethoven ritratto

Nel mondo della musica classica, vi è qualcosa di noto come la maledizione della Nona, dal momento che molti compositori che hanno scritto la Nona Sinfonia sono morti poco dopo. Sembra che Beethoven sia la più famosa vittima della presunta maledizione. Gustav Mahler pensava di aver battuto la maledizione iniziando a scrivere la Decima Sinfonia, ma è morto prima del suo completamento, perpetuando così il mito.

 

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Close
Supporta Occhio sul Web
Seguici sul tuo social newtork preferito e buona navigazione ;)